Celiachia e sclerosi multipla una possibile relazione

Contenuto principale dell'articolo

L. Castorani
S. Crudele
G. Dipaola

Abstract

La celiachia (CD) è una malattia autoimmune caratterizzata da un'intolleranza permanente al glutine.

Coinvolge individui geneticamente predisposti che causano infiammazione del duodeno fino all'atrofia dei villi. Il glutine è il contenuto del complesso proteico di cereali come grano, orzo, segale, farro, kamut, triticale e grano di farro.

Il CD ha una prevalenza di 1: 100 (1). È più frequente tra le donne con un rapporto maschio / femmina di 1: 2.

Il rischio di CD è più elevato nel diabete mellito di tipo 1 (DM tipo 1), nella sindrome di Down, nella carenza di IgA e nei parenti di primo grado di pazienti celiaci.

Il glutine attraversa la barriera duodenale attraverso l'apertura di giunzioni strette, all'interno del duodeno è deamidato dalla transglutaminasi tissutale.

Downloads

I dati di download non sono ancora disponibili

Dettagli dell'articolo

Come citare
[1]
Castorani, L., Crudele, S. e Dipaola, G. 2019. Celiachia e sclerosi multipla: una possibile relazione. Italian Journal of Prevention, Diagnostic and Therapeutic Medicine. 2, 3 (set. 2019), 13-15. DOI:https://doi.org/10.30459/2019-16.
Sezione
Case report

Riferimenti bibliografici

Coeliac disease. A. Di Sabatino, G.R. Corazza. Lancet 2009; 373: 1480-93.

Grains of truth: evolutionary changes in small intestinal mucosa in response to environmental antigen challenge. Marsh MN. Gut. 1990 Jan; 31 (1): 111-4. Review.

Neuropathy associated with gluten sensitivity. M Hadjivassiliou et al. J Neurol Neurosurg Psychiatry 2006;77:1262-1266.

Brain White-Matter Lesions in Celiac Disease: A Prospective Study of 75 Diet-Treated Patients. Matthias Kieslich et al. Pediatrics 2001;108;e21

Leaky Gut and Autoimmune Diseases. Alessio Fasano. Clinic Rev Allerg Immunol (2012) 42:71-78

Puoi leggere altri articoli dello stesso autore/i